previous next 24 immagini


Photogallery





"Fili di soli è laddove finisce l'autoalienazione dell'uomo...e il discorso autoalienante di questa stessa autoalienazione"              
 
da Microliti di Paul Celan







Come Pozzo, / sprofondata / nell'incantesimo, / doppi e spioventi / sogni a occhi aperti / sopra. // Anelli / di pietra squadrata / intorno a ogni alito: // l'alveo, dove ti ho lasciata, / accovacciata / per serbarti, //  il cuore comanda / al gelo che ci ammalia / - sommesso - / su fronti / separati, // tu non sarai fiore / su campi d'urne, /nessun minerale estrae me / portatore di scrittura / fuori dalla tonda capanna / di legno e fango, / nessun angelo".

Brunnenartig di Paul Celan

 





"Si lasci alla poesia il suo buio; forse - forse! - essa produrrà, quando quel bagliore, che già oggi le scienze esatte sanno mettere davanti agli occhi, avrà mutato radicalmente il genotipo umano - forse essa produrrà proprio per tale ragione, l'ombra in cui l'uomo si ricorderà del suo esser uomo".

da Microliti di Paul Celan







"Il poema è solitario. Solitario e in cammino. Chi lo scrive gli rimane inerente- ma allora il poema non si colloca, proprio per questa ragione, dunque già a questo punto, dentro l'incontro - dentro il mistero dell'incontro?"

da Il Meridiano di Paul Celan







"[...] e quando essi, nella folle corsa, si incontrano, quando scatta la scintilla del meraviglioso, perché estraneità viene sposata a estrema estraneità, allora il mio sguardo si figge nello sguardo della nuova Chiarità" 

da Il Meridiano di Paul Celan







"Viviamo sotto cieli oscuri, e - di uomini ce ne sono pochi. Proprio per questo ci sono anche così  poche poesie".

dalla  Lettera a Hans Bender di Paul Celan

Si ringrazia per il prezioso contributo la Cappella Musicale della Papale Basilica di San Francesco di Assisi.
Ogni diritto relativo alle suddette immagini è riservato.
E'vietata ogni tipo di riproduzione anche parziale delle stesse senza preventiva autorizzazione.
(c) L'Albero dei Bagliori 2010